Programma celebrazioni

L’art. 17 della L.R. n.27 del 7 agosto 2009, che prevede e disciplina le Celebrazioni per il 40° anniversario della nascita della Regione Basilicata, dispone l’istituzione di un apposito Comitato promotore, demandando alla Giunta Regionale, d’intesa con l’ufficio di Presidenza del Consiglio, l’individuazione della sua composizione , nonché la definizione, con proprio atto, delle relative modalità di funzionamento. La Giunta Regionale, con delibera n.2059 del 4.12.2009, al fine di porre il Comitato in condizione “di bene progettare, promuovere ed operare per socializzare al meglio, in tutto il territorio regionale e verso tutti i cittadini della Basilicata, le iniziative per sottolineare il ruolo ed il valore dell’identità della Regione” e sottolineando che “le celebrazioni dei quarant’anni della storia della Regione devono costituire motivo per rintracciare, attraverso il ricordo delle tappe che hanno determinato le politiche di crescita della Basilicata, spunti per ampliare le possibilità di sviluppo del territorio e delle comunità lucane e motivi per raccontare alle giovani generazioni il ruolo della Regione”, ha considerato “ importante individuare una Segreteria Scientifica che metta a punto proposte, progetti e spunti da sottoporre al vaglio del Comitato in tempi celeri e con la massima competenza scientifica” e ne ha stabilito composizione e compiti.
La Segreteria scientifica ha dedicato le riunioni dell’1 e del 15 febbraio u.s. ad un primo scambio di vedute sulle modalità di esercizio dei compiti alla stessa attribuiti dalla richiamata DGR, che risultano i seguenti:

  1. preparazione del programma delle manifestazioni ufficiali celebrative (da inoltrare al Comitato Promotore che lo propone alla Giunta Regionale);
  2. coordinamento degli eventi in svolgimento in Basilicata.
Sulla base di quanto emerso nel corso delle suddette riunioni è stato redatto un documento di lavoro (da intendersi quale schema di PROPOSTA DI PROGRAMMA da trasmettere al Comitato promotore) che è stato esaminato ed approvato nelle riunioni del 5 e del 19 marzo.

E' possibile scaricare il programma delle manifestazioni attraverso il link qui sotto.